More from: generale



In difesa dei lavoratori onesti

Tv scandalistica Facile sparare nel mucchio. Ancor di più quando si citano dichiarazioni non vere o si invitano persone che non sono rappresentative della realtà. E che l’effetto di tali scelte poco felici sia devastante lo dimostra, tra le altre cose, il fatto che anche persone che, come me, non seguono le trasmissioni relative hanno […]


Cerca su Google e poi muori

L’ipocondria da rete in un’esilarante, quanto realistico, articolo di Daniela Ranieri pubblicato su Il Fatto Quotidiano di oggi. La differenza stabilita da Woody Allen in uno storico articolo sul New York Times tra ipocondriaci e allarmisti (i primi si inventano mali che non hanno, i secondi credono che i propri acciacchi siano sintomo di malattie […]


Morire con dignità

Vivere e morire con dignità Morire, un argomento che di solito viene evitate. Eppure sarebbe necessaria una disamina al fine di poter meglio affrontarne gli aspetti, evitando sofferenze, incomprensioni e, soprattutto, la perdita della propria dignità.  La competenza clinica, la volontà di educare e la rassicurazione calma ed empatica sono fondamentali per aiutare i pazienti […]




Salve il mio nome è

Riusciranno i medici napoletani a trasferire in Italia l’iniziativa inglese che vede i colleghi d’Oltre Manica coinvolti nel tentativo di rendere più amichevole il rapporto medico paziente? Per adesso un hashtag su twitter ed una campagna stampa hanno lanciato l’idea. In Inghilterra la campagna è stata lanciata da Kate Granger che così scrive sul sito […]


Donne medico: ancora poche negli Ordini

Terminata la tornata elettorale si ripropongono le problematiche relative agli ordini dei medici. Tra queste la presenza femminile e dei giovani medici. Su 2500 consiglieri le donne medico sono solo il venti per cento (320) con oscillazioni tra “zero” presenze, a Livorno e La Spezia, e il 55%. Nel 77% dei consigli le donne medico […]


Se il medico è fuori il paziente non muore.

Medico: maneggiare con cura Sconcerta l’articolo pubblicato su JAMA International Medicine (link) che correla la presenza del medico cardiologo con una maggiore incidenza di mortalità dei pazienti. Ancora di più se si considera che l’idea corrente è di non ammalarsi durante i fine settimana quando negli ospedali ci sono meno medici e il personale è […]