Emicrania: chirurgia placebo

chirurgia placebo

La chirurgia placebo nell’emicrania ha pari efficacia della chirurgia convenzionale

In un recente articolo pubblicato sul New England Journal of Medicine (link) è stato evidenziato come l’effetto placebo abbia un rilievo non trascurabile nella valutazione dell’efficacia della terapia dell’emicrania. La revisione condotta su 58 lavori scientifici che utilizzavano anche la cosiddetta “sham surgery” (chirurgia placebo: il paziente riceve anestesia, incisione e altro ma nessuna manipolazione, rimozione o inserimento di dispositivi) si è visto che il 22 per cento dei pazienti ha avuto una risposta positiva ai farmaci placebo, il 38 per cento ha avuto una risposta positiva all’agopuntura placebo e ben il 58 per cento ha avuto una risposta positiva alla chirurgia placebo (più che il doppio del farmaco placebo). L’effetto placebo delle procedure chirurgiche non deve essere ignorato. In particolare su 53 studi considerati 39 (il 74%) presentavano un miglioramento nel braccio placebo e in 27 (il 51%) studi l’effetto placebo non differiva da quello di un intervento chirurgico. In 26 (49%) studi, l’intervento chirurgico è risultato superiore al placebo, ma l’entità dell’effetto dell’intervento chirurgico rispetto a quella del placebo era generalmente piccola. Eventi avversi gravi sono stati riportati nel braccio placebo in 18 studi (34%) e nel braccio chirurgico in 22 studi (41,5%); in quattro studi autori non specificano in quale braccio si sono verificati gli eventi. Tuttavia, in molti studi gli eventi avversi sono stati estranei all’intervento o associati alla gravità della condizione. Gli studi controllati con placebo sono una potente e fattibile soluzione per mostrare l’efficacia delle procedure chirurgiche. I rischi di effetti avversi associati con il placebo sono di piccole dimensioni. Nella metà degli studi i risultati forniscono le prove contro l’uso continuato delle procedure chirurgiche indagate. Senza studi clinici ben progettati e controllati con chirurgia placebo un trattamento inefficace può continuare incontrastato. E’ importante non ignorare la necessità di controlli con placebo nella ricerca sulle procedure chirurgiche. Quando i pochi studi che vengono eseguite vengono pubblicati, troppo spesso ignoriamo i risultati e le loro implicazioni. Questo ci sta costando molto in termini economici e potenzialmente può danneggiare i pazienti senza nessun guadagno apparente.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.