Un’Europa per tutte le età


Continuando la lettura del Manifesto per l’invecchiamento attivo colpisce il paragrafo “Che cosa significa costruire un’Unione Europea per tutte le età?” Creare un’Unione Europea per tutte le età significa incoraggiare la solidarietà intergenerazionale e permettere la partecipazione attiva e il coinvolgimento di tutti i gruppi di età nella società, fornendo loro allo stesso tempo protezione e sostegno adeguati. Attraverso una Unione Europea sensibile alle questioni relative agli anziani, ogni gruppo della popolazione e di età potrà beneficiare di:
1. Un atteggiamento positivo nei confronti dell’invecchiamento, che riconosca a tutte le generazioni la loro identità e il loro contributo alla società;
2. Un mercato del lavoro inclusivo che garantisca la partecipazione al lavoro retribuito di giovani e anziani, compresi coloro che presentano disabilità o malattie croniche, che sostenga il trasferimento intergenerazionale di conoscenze, e che permetta ai lavoratori di rimanere in salute e di conciliare il lavoro con le loro esigenze personali;
3. Spazi all’aperto, edifici e mezzi di trasporto accessibili, nonché alloggi e impianti sportivi adeguati che promuovano l’indipendenza e la prolungata partecipazione alla vita sociale, incrementando allo stesso tempo le opportunità di scambi intergenerazionali;
4. Beni e servizi su misura per le esigenze di tutti;
5. Inclusione digitale che consenta una maggiore partecipazione di cittadini, lavoratori, consumatori, utenti e fornitori di servizi, assistenti, amici e familiari in una società sempre più basata sulle tecnologie della comunicazione e dell’informazione;
6. La possibilità di esprimere le proprie istanze nei processi decisionali e di ricerca concernenti i gruppi in questione;
7. L’opportunità di partecipare attivamente ad attività di volontariato, culturali, sportive e del tempo libero, creando e/o mantenendo le proprie reti sociali, acquisendo nuove conoscenze, contribuendo alla propria realizzazione e al proprio benessere personali;
8. L’accesso alla formazione continua e all’apprendimento intergenerazionale per acquisire nuove conoscenze e competenze a qualsiasi età;
9. Sistemi di protezione sociale basati sulla solidarietà intra e intergenerazionale per prevenire e combattere la povertà, assicurare agli anziani un reddito adeguato e sistemi pensionistici sostenibili per la generazione attuale e quella futura e garantire l’accesso a servizi sociali e sanitari di qualità nell’arco dell’intera vita, sostenendo nel contempo coloro che informalmente si occupano degli anziani;
10. Condizioni e opportunità per crescere ed invecchiare in salute fisica e mentale attraverso la prevenzione delle malattie e la promozione di attività fisica, di una dieta sana, dell’educazione alla salute e al benessere, nonché di una azione diretta sulle principali determinanti della salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *