Categorie
cronaca

La crisi della guardia medica

 

Succede anche questo: ad un concorso per trecento posti in Guardia Medica a Milano partecipano solo in 99. Di questi un quinto non sono italiani. A poco serve la possibile giustificazione che si tratta di un “bando estivo”, la scadenza infatti era il 22 agosto, in altri tempi, molto recenti, l’attenzione nazionale era puntata su qualsiasi possibilità lavorativa anche minima, ovunque e in qualsiasi periodo dell’anno. Stante alle dichiarazioni dei sindacati di categoria si tratterebbe piuttosto del notevole disagio lavorativo e della scarsa retribuzione per un’occupazione gravosa e spesso rischiosa. Ci vorrebbero ancora più medici, ma se non partecipa nessuno quando verrà mai raggiunto il rapporto ottimale stabilito in unmedico di continuità assistenziale ogni cinquemila abitanti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.