migranti

Siamo tutti migranti

Molti anni fa una coppia di perseguitati politici e religiosi depositò in una cesta, che fu affidata ad un fiume, il loro bambino. La dolorosa separazione era l’unica alternativa ad una morte certa. Fortuna volle che venisse trovato dalla figlia del governatore che lo adottò e gli diede quella prosperità che gli mancava. I turbolenti eventi successivi lo resero leader di quegli emarginati da cui proveniva e gli consentirono di condurli, non senza problemi, alla Terra Promessa. Quel bambino era Mosè, salvato dalle acque del fiume NIlo

.