Categorie
cultura e spettacoli libri

Nemesi

La poliomielite è stata una malattia devastante per l’umanità. Ancora oggi molte nazioni ne sono ancora colpite e grande rilievo ha avuto la notizia che l’anno scorso in India non c’è stato nemmeno un caso. Per molti potrebbe sembrare distante e poco realistica la vicenda narrata da Roth nel suo romanzo Nemesi (Einaudi editore, 19 euro) eppure c’è tanto pathos nella vicenda del giovane ebreo, riformato dal servizio militare in guerra per un difetto visivo eppure atletico e muscoloso, coinvolto in prima persona in un’epidemia che sconvolse l’America durante gli anni della seconda guerra mondiale. Tragica, dolorosa, sofferta la vicenda lascia un senso di amaro in bocca e l’idea che pur lottando a volte, forse troppe volte, si perde. “Per tutti noi, in quanto medici, è doloroso restare a guardare il diffondersi di questa terrificante malattia senza poter far nulla per fermarla. Una malattia invalidante che colpisce soprattutto i bambini e ne uccide alcuni … per qualunque adulto è difficile accettarlo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.